Kesha - "Rainbow"

Kesha - "Rainbow"

E' un disco del tutto nuovo quello appena pubblicato da Kesha: un disco dal titolo colorato, “Rainbow”, disponibile in versione fisica da oggi 25 agosto, per Kemosabe Records/RCA Records. 
Composto da quattordici tracce, questo lavoro segue “Animal” - il disco di debutto di Kesha - dopo sette anni e la porta direttamente al numero 1 della 200 Billboard chart, al secondo posto della iTunes chart in Italia e al primo posto in Canada, nella top five in UK, Australia, Irlanda e Nuova Zelanda e ha messo d'accordo pubblico e critica sulla sua qualità.
La cantante californiana ha ricevuto per il suo nuovo album “Rainbow” 4 stellette su 5 da Rolling Stone Usa che lo ha descritto come “la miglior musica della sua carriera”. Entertainment Weekly ha dato all'album un bell'A e lo ha ribattezzato come un vero “trionfo artistico”. Billboard ha invece parlato di “Praying” come di “una ballata che ti strappa l'anima”. Mentre Consequence of Sound ha scritto, sempre a proposito di “Praying”: “Non ci sono state molte altre canzoni nel recente passato in grado di spiegare il concetto che già la speranza stessa è un trionfo di per sé”.
“Rainbow” si apre con un pezzo quasi unplugged, “Bastards”, che si pone come un inno contro le ingiustizie ed il bullismo (''don't let the bastards get you down''). Incontriamo subito dopo il rock'n'roll e l'energia del primo featuring del disco, “Let 'em Talk”, che Kesha canta assieme ai fenomenali Eagles of Death Metal; seguono la divertente “Woman” (ft. The Dap-Kings Horns) e la riflessiva “Hymn“. Parte con il pianoforte “Praying“, la cui performance live al The Tonight Show starring Jimmy Fallon ha fatto commuovere ed incantare.

 

Torniamo al pop scintillante con “Learn to Let Go“ mentre “Finding You” ha le sembianze di un romantico pezzo chitarra e voce. La tracklist “Rainbow“ si riveste di dolcezza mentre “Hunt You Down” è pregno di un folk rock americano molto classico. Ci sono di nuovo gli Eagles of Death Metal in “Boogie Feet”, divertente e fulmineo.
L'oscurità ci accoglie su “Boots” ed il duetto con Dolly Parton, “Old Flames (Can't Hold a Candle to You)” è inevitabilmente sognante.
“Godzilla” è il racconto di una favola e di un innamoramento, mentre il compito di chiudere il disco è lasciato a “Spaceship”, che mantiene in qualche senso quella sonorità dolce e per certi versi in grado di raccontarci una Kesha tutta nuova. La stessa che con ''Raimbow'' disegna un arcobaleno di melodie e di storie.

 
 

kesha, new album, pop, rainbow, Recensione, sony records

Articoli correlati

Recensioni

Postino - latte di soia

12/07/2018 | leslie-fadlon

  al primo impatto, postino potrebbe sembrare l'ennesimo coez o calcutta arrivato sul panorama pop italiano, considerati e ascoltati i suoi ritmi e i suoi testi che tant...

Recensioni

Radiolondra - slurp

04/07/2018 | leslie-fadlon

“slurp” è il titolo del nuovo progetto discografico targato radiolondra, realizzato con la collaborazione grafica dell'artista ed influencer @finnanofenno, come most...

Recensioni

Radiodervish - ‘’il sangre e il sal...

02/07/2018 | leslie-fadlon

E' uscito il 29 giugno scorso ''il sangre e il sal'', il nuovo disco dei radiodervish, una band multiculturale ricca di sfaccettature mediteranee. la band si compone di n...

2445150 foto scattate

15901939 messaggi scambiati

796 utenti online

1268 visitatori online